E-MAIL@ME

Se siete interessati alle mie creazioni, volete che crei qualcosa per voi o volete qualche informazione in più, mandatemi una mail a:

lemiecoccole@gmail.com

Sarò felice di rispondervi!

lunedì 23 settembre 2013

Qualche crocetta prima dell'autunno

A volte la tua vecchia passione torna utile, quando devi eseguire un lavoro per un cliente che si accontenterebbe anche solo di una semplice scritta a pennarello.

Ma da quando in qua una creativa armata di ago e filo si limiterebbe ad usare solo un semplicissimo pennarello?... per giunta su un asciugamano per l'asilo con la sua strisciolina bucherellata che non aspetta altro che essere trapassata dal filo da ricamo!
Che di per sè il lavoro a punto croce così com'è, fatto e finito, non è niente male, anzi! Può anche bastare così...
...ma è troppo difficile stare lontane dalla macchina da cucire!
E quindi ci si inventa anche una semplice strisciolina di stoffa, con la scusa che così il retro, che è poco fotogienico, viene nascosto e il ricamo viene un po' più protetto... Cosa non si farebbe per la propria macchina da cucire!

Ed ora che le crocette (per gli altri) sono terminate, posso dedicarmi all'autunno e a tutte le creazioni possibili ed immaginabili per rinnovare la bancarella ed abbellire anche un po' casa mia.
Preparatevi ad un'invasione di zucche, funghi, fantasmi, foglie gialle & co.!

Nel frattempo: buona settimana a tutti!!!
Ester
:o)

martedì 10 settembre 2013

My first Schoolbag

Sono super maxi felice, perchè domani inizio il mio primo anno di scuola materna!
La mia mamma, per l'occasione, mi ha cucito uno zainetto per portare a scuola l'asciugamano, il bavaglino e il bicchiere.
Me lo ha fatto trovare stamattina, tutto bello incartato, al posto della colazione (poi mi ha dato anche da mangiare, eh!)
A me è piaciuto così tanto, che ho voluto subito provarlo...

...poi ho salutato mamma e mi sono diretto verso il cancello, per andare a scuola!
Tanto, per andare all'asilo, basta uscire di casa e andare di là... ci si arriva anche a piedi.
Ma la mamma mi ha detto che devo aspettare ancora qualche ora (taaaante ore!), quindi sono rientrato, ho fatto colazione e poi sono andato dalla parrucchiera a farmi bello per l'occasione.
Ero talmente emozionato, che ho voluto portare con me anche lo zainetto, così ho potuto farlo vedere anche alla "Chittina" (la parrucchiera n.d.r)

La mia mamma ha pensato proprio bene a come cucirmi il mio superzaino:
Ci ha attaccato sopra la faccia di Tigro, che è il mio amico speciale, quello che mi fa compagnia anche quando faccio la nanna. Pensate che questa facciotta sorridente era già pronta dall'anno scorso...mia mamma si era presa avanti con i lavori! (peccato che, da brava ritardataria, poi si è messa a cucire lo zaino due giorni prima che iniziasse l'asilo,  alle 10 di sera ... sempre n.d.r.)
E mi ha anche rivestito lo zaino con una bella stoffina con gli elfi, che a me è piaciuta tantissimo!
Ora non mi resta che aspettare domani mattina e poi mi fionderò fuori dalla porta di casa, zaino in spalla, per andare ad affrontare la mia prima ora e mezza di scuola! Speriamo che mi facciano giocare taaaaaantissimo!


Ed ora che il nanetto riposa e posso di nuovo impossessarmi del mio blog,
auguro a tutti i cuccioli un buon inizio di scuola materna... 
e ai meno cuccioli forza e coraggio, che giugno è ancora lontano! :o) 
E a tutti gli "ancora più grandi": un abbraccio, una pacca sulla spalla e in bocca al lupo per tutto!
A presto!
Ester
:o)


p.s. con questo zainetto partecipo al Pin Contest di Abilmente.

domenica 8 settembre 2013

...Just One Big Love!


Ad un marito che fa il metalmeccanico non puoi certo regalare una borsetta di stoffa fatta a mano, nè tantomeno un pupazzo. Il portacellulare non gli serve, perchè tiene sempre il telefono in tasca o nel cassetto...
Fortuna che c'è Pinterest che può venire in aiuto di una moglie disperata, con poco tempo e un portafoglio un po' troppo leggero!

(se zoommate sulla foto, riuscite anche a leggere le frasi)

E, per farlo un po' penare come io ho sudato per pensare a qualcosa di "maschile" da regalargli, ho scritto tutto in inglese :o)

Auguri amore!

lunedì 2 settembre 2013

Cronaca di un mercatino annunciato.

Iniziare un nuovo mese con un mercatino è una cosa meravigliosa e che ti dà una gran carica... soprattutto se è il primo mercatino che riesci a fare dopo mesi di "inattività" a causa del maltempo che adorava arrivare sempre e solo la domenica!

Svegliarsi alle 6 di mattina, quando c'è solo un piccolo spiraglio di sole; preparare le ultime cose; evitare di far colazione, perchè sai che l'agitazione ti fa venire la nausea...e perchè poi hai la scusa giusta per andare a prendere una bella brioche appena sfornata...
Partire con la macchina bella carica e con un bel sole che promette proprio bene. Arrivare a metà strada ed essere accolti da un acquazzone che ti chiedi dove si era nascosto così bene fino a qualche minuto fa. Parcheggiare l'auto vicino alla tua "postazione" e notare che PIOVE ANCORA!!!
Mentre il figlio se la spassa a premere qualsiasi bottone e a spostare tutte le leve possibili che si trova davanti, sentendosi meglio di Shumacher, tu inizi a scaricare tutto, non sapendo quanto ne valga la pena, dato che PIOVE.....
Poi finalmente un raggio di sole così potente che ti toglie quelle uniche diottrie che hai a disposizione al mattino, quando ancora non ti sei svegliata per bene, ma che ti dà anche la certezza che la giornata non sarà poi così male.
E infatti:
Benvenuti al "Mercatino nel parco" di Pedavena (BL)!!!
Faccio paura eh? Prendetevela con mio marito, che mi fa le foto la mattina "presto"!!!

Vi posso assicurare comunque che poi ero leggermente più presentabile e che quindi molti non hanno avuto paura di avvicinarsi alla bancarella...soprattutto i bimbi che trascinavano letteralmente le mamme a vedere "tanti bei pupazzi....e i cuscini...e i gufi. Mamma guarda che belli!!! E il metro dei Barbapapà!!"
Vabbè, lascio parlare le foto, che è meglio :o)


Avete visto che belli quei metri per bimbi? E anche le cornici che sbucano dall'angolino in alto? Sono stati tutti dipinti da Sandra, una mia amica, che mi ha chiesto di poterli esporre in bancarella. Quindi, se siete interessati, mandatemi una mail e vi metterò in contatto con lei per tutti i dettagli!
Mentre io lavoravo sodo per portare a casa la pagnotta, c'era chi faceva "foto artistiche", tipo quella qui sopra, oppure queste:

E chi finalmente si godeva il meritato riposo, dopo la levataccia mattutina e le corse nel parco giochi (sì, perchè a Pedavena hanno anche un bel parco giochi) e le visite ai daini per dargli l'erbetta:
Poi sono arrivati gli zii, ed è tornata pure a farci visita la pioggia (metti mai che sentissimo la sua mancanza...) e c'è stata della buona musica da ascoltare che ha tenuto impegnato il pupo, mentre mamma e papà sistemavano di nuovo tutto per tornare a casa.
Che dire? E' stata una domenica coi fiocchi e le soddisfazioni stavolta sono state più di tante e i sorrisi pure (per non parlare delle grasse risate!).
E' bella la vita vista da dietro la bancarella...anche quando cerchi di caricare una foto sulla tua nuova pagina Facebook con il cellulare del marito che non ne vuole proprio sapere...o quando ti incanti ad ammirare quanta gente si ferma nella bancarella davanti alla tua, dove ci sono tre tizi che vendono il libro di un tizio che ha scritto un papiro su come fare per capire se stessi (e non aggiungo altro, neanche sulla loro potente macchina che sapeva stabilire il livello di stress e da cosa era dovuto e nemmeno sul fatto che questi tre tizi sostengono che per farti passare il mal di testa o lo stress devi ASSOLUTAMENTE leggere il loro libro che è grosso tanto quanto "Il signore degli Anelli" e la trilogia di "Twilight" messi assieme).
Sono belli i sorrisi che scambi con i bimbi, anche quelli che passano di corsa per andare a giocare e si fermano di colpo perchè hanno notato uno dei tuoi pupazzi, o quelli delle vecchiette che ti fanno i complimenti a mezza voce chiacchierando con l'amica sottobraccio.

Vi dovrei parlare anche di due nuovi abitanti di questo angolino coccoloso
ma se lo faccio adesso, poi cosa mi invento per i prossimi post? E poi voi non mi seguite più....e io mi sento sola...e triste....e abbandonata...
E......ho troppi bavaglini da ricamare e le bomboniere di mia mamma mi aspettano da troppo tempo, quindi dovrete pazientare ancora qualche giorno per conoscere la storia dei nuovi arrivati. Ce la fate ad aspettarmi?

Nel frattempo vi auguro un bellissimo lunedì ed una strabiliante settimana creativa.
Un abbraccione grosso grosso!
Ester   :o)