E-MAIL@ME

Se siete interessati alle mie creazioni, volete che crei qualcosa per voi o volete qualche informazione in più, mandatemi una mail a:

lemiecoccole@gmail.com

Sarò felice di rispondervi!

giovedì 30 maggio 2013

Trasformando un errore in qualcosa di nuovo

Sono giorni che ho la fissa delle marionette.
Sono giorni che aspetto il momento giusto per sedermi a tavolino e, con la dovuta calma, crearmi un cartamodello per farne una.
Finalmente il giorno giusto arriva.
La calma e il silenzio nella casa sono l'ideale per pensare a qualcosa di nuovo.
Foglio, matita, impronta della mano.....e la mia fissa di assottigliare i fianchi!!
Inconsapevole, cucio per bene tutto e non sbaglio proprio niente.
Rivolto il lavoro, rifinisco le cuciture, dipingo il musetto, infilo la mano....

NGNGNGNGGGGNNGNGN......uff uff uff....GGGGGGNNNNN

Niente...non passa...però magari al pargoletto va bene.
Gliela faccio provare, ma niente, nemmeno la sua mini manina riesce ad arrivare fino alla testa della marionetta.
Sconforto, disdetta, tonteria unica per non aver riflettuto meglio prima...
Però è così bello questo animaletto, non posso proprio buttarlo.
Rifletti, osserva, analizza e....idea!!! E' così affusolato che potrebbe assomigliare a...
un birillo!!!! 
Anche lui ha bisogno di qualche piccola modifica. Dopotutto è nato per sbaglio da un errore di valutazione, quindi non può essere perfettissimo. Però per lo meno ho la soddisfazione di non aver dovuto gettare il lavoro di un pomeriggio!

E la marionetta?
Pensate che mi arrenda per così poco? Assolutamente no!
Il giorno dopo ho ripreso in mano il cartamodello, ho allargato dove era necessario...e finalmente ci sono riuscita!!!!
Visto che adesso c'è anche il mio braccino dentro? :o)
Queste sì che sono soddisfazioni: due nuovi giochi in un colpo solo.
Devo ricordarmi di sbagliare più spesso! Voi che ne dite?

Buona giornata!
Ester
:o)

lunedì 20 maggio 2013

Anche il Rifugiato invecchia

Mercoledì scorso abbiamo festeggiato il compleanno del Rifugiato.
Potevo esimermi dal fargli un regalino handmade? Certo che no!
Da una magliettina triste e sconsolata nella sua semplice "nerezza" ho ricavato una maglia "Proud to be a Family".
Ho cucito sulla maglia un semplice "stemma" che riporta le iniziali dei componenti della nostra famiglia
Ed il Rifugiato si è anche prestato per una serie di scatti che lo immortaleranno nei secoli in tutta la sua bellezza.
Anche il pargoletto di casa ha voluto creare qualcosa da regalare al papi.
Ovviamente non potevano mancare l'antipasto e la sempre presente torta con le candeline, che purtroppo non sono riuscita a preparare io per mancanza di tempo.
Ma la festicciola è stata bella comunque e le coccole sono state molto apprezzate.
Il nostro Rifugiato è stato così "proud" della sua nuova maglia, che l'ha voluta indossare per andare a lavorare, ricevendo anche l'apprezzamento di alcuni colleghi... ma questa è un'altra storia.

Buon inizio di settimana e buon pomeriggio creativo a tutti!
Ester
:o)

giovedì 16 maggio 2013

E se il Rifugiato... la genesi


Tutto ebbe inizio all’alba dei tempi in un lontanissimo e freddo dicembre di un paio di anni fa.
Il rifugiato vagava per paesi e città in cerca del “regalo giusto” da fare a Natale.  Il sacco di Babbo Natale era ormai colmo e il budget fissato era ormai agli sgoccioli ma mancava quel non so che di imprevedibile, quel regalo inaspettato, quel regalino che ti fa dire …WOW!
Premetto che non è semplice fare regali alla mia amatissima e dolcissima metà: ogni volta, ancor prima di aprire i pacchi, riesce ad indovinare quel che c’è dentro ed è impossibile così stupirla…
Ma per quel Natale volevo rompere gli schemi e prenderle qualcosa che desiderava e che magari potesse pure essere utile in casa.
Gira che ti rigira mi son trovato di fronte ad un bancale di scatole in offerta speciale. Il contenuto di queste scatole??? … una macchina da cucire! Una semplicissima ed utilissima macchina da cucire!
Mi sono illuminato! Con quel regalo avrei fatto contenta lei, che la desiderava tanto per cucire su stoffa i suoi lavori fatti a punto croce, e avrei fatto un regalo utile per la casa… pensavo io…
Già… il mio cervello si era azzardato di pensare che con una macchina da cucire non ci sarebbero più stati problemi di calzini da sistemare, di calzoni con strappi o buchi, di camice rovinate, di maniche da accorciare, di tende per le finestre da mettere a misura… e la lista potrebbe essere ancora infinita…
Magari non è andata proprio come la pensavo io, ma…
Il regalo è piaciuto e anche molto e in giro per casa non ci son più indumenti da sistemare…  no, non perchè siano stati rammendati, ma perchè si sono magicamente trasformati in splendidi pupazzetti,  in amici di gioco per bambini , in bamboline profumate, in gomitoli di fettuccia…
Ho imparato che a vivere con una creativa non si sa mai come si trasformano le cose, ma tutto ciò che accade è sempre una nuova avventura.

E tutto questo post per dire che… se sono un RIFUGIATO perché convivo con una creativa, alla fine…. È sempre e comunque colpa mia!!!


venerdì 10 maggio 2013

Buon compleanno Ely!!! (Sacro Cuore e dintorni)

Il post di oggi è un po' speciale, perchè dedicato ad Ely, che compie gli anni e vorrebbe farsi un giretto virtuale tra le città delle sue blog-amiche.
Lei ci ha già fatto visitare Rimini (qui il suo post) ed io ora vi vorrei mostrare il piccolo paesino dove vivo.

Benvenuti a Sacro Cuore!
Sacro Cuore è una delle 4 frazioni che compongono il comune di Romano d'Ezzelino.
Romano d'Ezzelino è un comune situato alle pendici del Monte Grappa e si estende in un territorio collinare (centro-nord) e pianeggiante (sud).

Il nome ROMANO deriva dall'alleanza veneto-romana avvenuta all'epoca della centuriazione di Cittadella e Bassano del Grappa; il riferimento a EZZELINO riguarda invece la famiglia degli Ezzelini.
Romano d'Ezzelino viene anche citato nel "Paradiso" di Dante (canto IX), quando quest'ultimo, guidato da Beatrice, arriva nel cielo di Venere. Gli viene incontro lo spirito della sorella di Ezzelino III, Cunizza da Romano, che gli rivolge queste parole:

« In quella parte della terra prava
Italica, che siede intra Rialto
e le fontane di Brenta e di Piava
si leva un Colle e non surge molt'alto
là onde scese già una facella
che fece alla contrada un grande assalto. »

Romano d'Ezzelino è anche una delle citta decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione, perchè è stato insignito della Croce di Guerra al Valor Militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la Seconda Guerra Mondiale.

Romano è bella da visitare sia a piedi che in bicicletta ed offre scorci di verde e monumenti molto affascinanti. 
Una fra tutti, Valle Santa Felicita, una delle valli più importanti del massiccio del  Grappa.
Alcuni scorci della valle:
  

   

Tra i vari edifici storici, si può visitare Villa Ca' Cornaro.

Romano d'Ezzelino è famosa anche per due eventi annuali:
gli Angoli Rusticioriginali momenti di vita passata proposti nel loro habitat naturale quali vecchie case contadine, particolari cortili o addirittura nei campi. Essi sono organizzati dalle rispettive contrade che nei mesi precedenti scelgono i temi da rappresentare, poi i luoghi dove svilupparli ed infine fanno il cast, con i contradaioli che si trasformano in una sorta di teatranti e registi per curare scene, costumi e interpretazioni.
  

il Palio delle Contradeuna corsa "coi mussi" ovvero con gli asini (dal 1971) preceduta da una sfilata storica con costumi fedeli all'epoca 1900-1925.
....vivo a Romano da 2 anni, sto assieme a mio marito (romanotto DOC) da 7 anni......e non sono ancora riuscita ad andarli a vedere! Che vergogna!

Ed ora finalmente posso mostrarvi le foto che ho scattato per "la via" del mio paesino. Sì, avete letto bene, LA via, perchè all'inizio Sacro Cuore era un insieme di poche case lungo un'unica, lunghissima via. Poi con il passare degli anni, hanno costruito anche molte altre case ed ora siamo un piccolo, tranquillo paesello ai piedi del nostro comune.
La via in questione si estende da una rotonda ad un incrocio. Non sono riuscita ad andare a fotografare l'inizio e la fine, perchè sono un po' trafficate e non mi andava di farmi "stirare i vestiti" da qualche automobilista frettoloso.
Però, per darvi un'idea, eccone qualche tratto:

Io abito lungo questa via, in una stradina laterale....

Ed ecco a voi la pazza del paese

con la chiesa

il teatro

ed il mitico tendone giallo della sagra 
(che ha ospitato anche il ricevimento di qualche matrimonio!)

Ecco, Sacro Cuore è tutta qui, o per lo meno la "movida" del paese è qui :o) 
Che dite, vi ho incuriositi un pochino? Verreste a farci un giretto?
Io intanto vi lascio qualche altro scorcio del mio paesino
ed offro a te Ely il mio dolce preferito.... sempre che tu non sia a dieta! :oP
BUON COMPLEANNO ELY!!!!!!

E a tutti voi che siete arrivati fino in fondo a questo post, auguro un buon pomeriggio!
Un maxi abbraccio,
Ester

p.s. vi ricordo, per chi ancora non seguisse la mia pagina Facebook, che domenica sarò al Mercatino nel Parco della Birreria Pedavena.
Vi aspetto, se siete da quelle parti!

lunedì 6 maggio 2013

Uno Swap e (forse) un cambio di nome.

A fine Marzo, Floriana del blog Madre Creativa aveva indetto uno swap al quale ho partecipato molto volentieri. Il tema era la primavera e, vista la costante pioggia di quei giorni, mi sono buttata a capofitto nel progetto, sperando così che le condizioni meteo cambiassero almeno un pochino.
A poco più di un mese di distanza (e a swap concluso), il tempo non è poi così cambiato... I giorni di sole si possono contare sulle dita delle mani e la gioia di questa strana primavera ci viene solo dalle creazioni che tutte noi sforniamo ogni giorno nelle nostre craft room.
Floriana per me ha creato un grazioso astuccio in feltro, con una bella stoffa fiorita e colorata... ed io ho provveduto subito a riempirlo con un po' dei miei "attrezzi da lavoro".
Io invece per lei ho pensato ad un fuoriporta, di ispirazione simile a quello a forma di fiore che vi avevo già mostrato qui.
Se volete vedere che cosa si sono spedite anche le altre ragazze che hanno partecipato a questo swap, passate da Floriana, che ha i collegamenti a tutti i blog.

Ed ora veniamo al sondaggio che vi avevo sottoposto per aiutarmi a decidere se e come cambiare il nome del mio blog.
Il nome "vincitore" è Coccole dietro l'angolo.
Mi piace molto, perchè mantiene qualcosa del mio vecchio nome e allo stesso tempo non genera più l'ambiguità di prima, sull'esistenza o meno di un negozio, che era la cosa che volevo evitare.
Ora devo solo capire come modificare tutto, senza creare troppi guai (ad esempio: perdere l'intero blog o cose del genere).
Se qualcuna di voi è più tecnologica di me e sa come si fa, fatevi avanti e svelatemi tutti i segreti di blogger e di facebook!

Un maxi abbraccione a tutti e buon lunedì!
Ester

giovedì 2 maggio 2013

E se il Rifugiato... premia!

In seguito all’ultimo post che ho pubblicato, tra i vari commenti che avete lasciato, ci son stati due super premi (a dire il vero non lasciati espressamente a me, ma al blog di mia moglie…). Avete presente quei premi pieni zeppi di regole, di domande, di risposte, di ricerca in web di altri Blog ma con meno di un certo numero di “inseguitori”…
La mia amatissima mogliettina mi ha detto: “ il post era il tuo, i premi sono tuoi.. “
Dopo una luuunga riflessione (ma vi siete accorti che manco da 15 giorni??? E non sentivate la mia mancanza??? ) ho deciso di accettare la sfida, ma a modo mio…  facendo partire un NUOVO, PRESTIGIOSO, FANTASTICO, BRILLANTE premio dedicato a voi!!!
Questo premio è il : Rifugiato Award Cuddles Time

Un premio dedicato a quei blog che mi piacciono di più!
Le regole sostanzialmente sono cinque come le dita di una mano, sono semplicissime e non fanno perdere troppo tempo.
1_ Ringraziate chi ve l’ha mandato e ricordate le regole del premio
2_ Dite almeno un pregio del vostro compagno/a
3_ Girate questo premio al massimo a 5 altri blog che a voi piacciono di più scrivendo anche il motivo per cui li seguite
4_ spegnete il pc e/o tablet e/o cellulare
5_ mettetevi sul divano e dedicate un po’ di tempo per coccolarvi con il vostro compagno/a, figlio/a, cane, gatto, criceto, ornitorinco… insomma con chi volete!!!
Buon premio!

1_ Allora… inizio con il ringraziare chi è passato a lasciare un premio in questo blog le scorse settimane :
Kmagnet e Frà Fra
2_ Della mia cucciola già parlo abbastanza e la incenso in ogni mio post (hihihihi) ma, se devo dire un altro suo pregio  “inedito”, lei è… una mamma straordinaria, una coccolona tenerissima, una cuoca fantastica!!!
3_Questo premio lo giro aaaa (rullino i tamburi e squillino le trombe….):

Francesca dell’Angolo di Francesca per la sua presenza sia in questo blog che nella mia favolosa pagina facebook e per la sua rubrica “Ciò che amo”, che a me garba assai

Giada di QuandoFuoriPiove per le sue mille idee per passare il tempo con i piccoli

Anna di Tulimami per la sua super –rubrica Chiedilo al Tulimarito

Ester de Il Negozio Dietro l’angolo per la pazienza che porta con me e per lo spazio che mi dà qui nel suo blog (e ce ne vuole di coraggio!!!)

Ne avrei anche mille altri, ma questi sono i blog che più seguo…
Per gli ultimi due punti, vedrò di seguirli con calma questa sera… per adesso, buona settimana e alla prossima!!! 
Ciaooooooooo!!! 
Il Rifugiato